Cura della carie - dentista sesto san giovanni | Dentista Gallavotti
1039
post-template-default,single,single-post,postid-1039,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
 

Cura della carie – dentista sesto san giovanni

Cura della carie

Cura della carie – dentista sesto san giovanni

La carie è considerata unanimamente da tutta la comunità scientifica mondiale una vera e propria malattia che colpisce sia i denti dei bambini che quelli degli adulti, le cui cause sono molteplici.

Possono comprendere una predisposizione individuale del paziente, una particolare specie batterica presente nella bocca, errati stili di vita, fattori alimentari (come la frequente assunzione di zuccheri).

Carie: cos’è e cosa significa curarla

Trattare la carie non significa solo eseguire un’otturazione.

Significa anche intervenire su tutti quei fattori che sono responsabili dell’origine della carie.

Forse non tutti sanno che la carie è una malattia che si può trasmettere dai genitori ai figli e questo è un elemento da tenere in seria considerazione quando si tratta di curare le carie.

Non bisogna infatti limitarsi a svolgere una semplice otturazione, ma è molto importante anche fare prevenzione, ovvero:

  • intercettare le lesioni che si trovano allo stadio più precoce.
  • Attuare tutte quelle strategie che consentano di ridurre se non arrestare del tutto la formazione delle carie.

Queste strategie, che seguono i più moderni orientamenti scientifici, vengono attuate giornalmente e meticolosamente su tutti i nostri pazienti trattati nel Centro Gallavotti, dentista a Sesto San Giovanni.

Prevenzione significa informare ed eventualmente modificare errate abitudini, ad esempio alimentari, dei nostri pazienti.

La prevenzione contempla anche trattamenti non invasivi come la sigillatura dei solchi e, a tal proposito, gli aggiornamenti più moderni hanno esteso l’intervento di sigillatura non solo ai bambini ma anche agli adulti.

Questo per prevenire la formazione delle lesioni cariose.

La Carie: patologia infettiva riconosciuta dal Ministero della Salute

È bene ricordare, come sottolineato dalle linee guida del Ministero della Salute e dalle più eminenti società scientifiche mondiali, che la carie è una patologia a carattere infettivo e che i batteri responsabili vengono trasmessi dalla madre al figlio.

Dunque, è molto importante fare prevenzione e curare anche i genitori del futuro nascituro e proprio per questa ragione, è bene che i genitori, soprattutto la madre, si sottoponga ad un’accurata visita odontoiatrica quando sospetti una gravidanza.

Questo può prevenire l’insorgenza di carie oltre che prevenire diverse complicazioni durante la gravidanza stessa.

Le carie possono colpire i nostri pazienti più piccoli, provocando anche danni molto seri e questo ci spinge a non sottovalutare mai quanto sia importante la prevenzione e le visite ordinarie dal proprio dentista di fiducia.

Come trattare le carie dei bambini

Il trattamento della carie include dunque, oltre alla prevenzione che viene fatta con le visite periodiche,  anche veri e propri interventi.

Per le carie allo stadio iniziale (demineralizzazioni superficiali dei denti) esistono diverse procedure per consentire la remineralizzazione dello smalto e così l’arresto della progressione della lesione a carie vera e propria.

Per le carie allo stadio più avanzato il trattamento consiste nel rimuovere la carie con frese specifiche, pulire bene tutta la cavità per poi procedere all’otturazione con materiali esteticamente invisibili e del tutto tollerati dai pazienti.

Per quanto riguarda i bambini, il nostro Centro si avvale di una dottoressa ad hoc, che si chiama pedodontista.

La pedodontista si occupa esclusivamente della salute orale dei nostri pazienti più piccoli i quali necessitano di un approccio psicologico-comportamentale e di terapie molte volte differenti dagli adulti.

Come trattare le carie degli adulti: faccette, intarsi, corone

Per gli adulti, il discorso si fa più ampio.

Un moderno approccio alla carie prevede oggigiorno non solo saper eseguire un’otturazione valida esteticamente ma anche altri approcci più moderni come faccette (per i settori anteriori), intarsi (per i settori posteriori) e corone (sia per i settori anteriori che posteriori) nel caso di carie molto estese.

Questi sono lavori che seguono le più moderne indicazioni dell’odontoiatria di oggi e che vengono eseguiti di routine nel Centro Gallavotti.

Le faccette sono sottili strati di materiale estetico, solitamente fatte in ceramica, che vengono applicate sulle superfici esterne dei denti anteriori (di solito da canino a canino) per ripristinare forma e sorriso del paziente.

Gli intarsi, invece, sono indicati per le carie più ampie, dove la semplice otturazione che tutti noi conosciamo, diventa controindicata per i limiti intrinseci dei materiali da otturazione che vengono ormai utilizzati da tutti i dentisti del mondo.

Se la cavità che si viene a formare a causa della carie è molto ampia, la classica otturazione avrebbe una durata inferiore, potrebbe portare a fenomeni di ipersensibilità dentale ed anche a fratture dei denti stessi. 

È a questo punto che vengono in nostro aiuto lavori più moderni ma anche più complessi e che richiedono conoscenze più specifiche da parte dei dentisti del Centro Gallavotti.

Gli intarsi

Questi potrebbero essere assimilati a dei tasselli di materiale estetico, quasi invisibili, che vengono cementati su cavità precedentemente preparate (un po’ come se fossero la tessera di un puzzle). 

L’intarsio è sicuramente, come detto, un lavoro più sofisticato rispetto alla semplice otturazione, ma che consente il più delle volte di salvare il dente, ottenendo un lavoro più preciso anche se più complesso.

Gli intarsi sono eseguiti quotidianamente nel Centro Gallavotti, seguendo le più moderne tecniche di esecuzione del manufatto.

Le corone (o capsule)

Le capsule, note anche con il termine di corone dentali, sono rivestimenti di materiale ceramico che vengono cementati sui denti precedentemente preparati (limati) e rimpiccioliti. 

Le capsule vengono fatte per i denti più compromessi dal processo carioso.

La scelta se fare un lavoro piuttosto che un altro (otturazione, intarsio, faccetta, capsula), verrà fatta dal medico sulla base delle indicazioni cliniche del caso specifico.

Dr. Roberto Anelli