ascesso dentale dentista sesto san giovanni
852
post-template-default,single,single-post,postid-852,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
 

Ascesso dentale e ascesso gengivale

ascesso dentale e gengivale dentista sesto san giovanni milano

Ascesso dentale e ascesso gengivale

L’ascesso dentale è un accumulo di batteri, globuli bianchi, plasma e detriti cellulari, più comunemente chiamato pus, che si annida nei tessuti circostanti denti, gengiva, osso mandibolare o polpa del dente. L’ascesso dentale è un’infezione molto diffusa di cui ogni anno soffrono milioni di persone. E’ una delle patologie orali più dolorose che ci siano.

Esistono due tipi di ascesso dentale: quello parodontale che interessa legamenti, osso e gengiva, e quello periapicale, che riguarda invece la polpa dentale.

Sintomi

I sintomi dell’ascesso dentale sono più o meno gli stessi per entrambi i tipi di infezioni: quello più comune è il dolore ai di denti, che, nei casi più gravi, può portare a febbre e ingrossamento dei linfonodi. I sintomi più comuni sono:

  • Dolore pulsante,
  • Rigonfiamento ripieno di pus,
  • Infiammazione delle gengive,
  • Denti sensibili alla pressione,
  • Cattivo odore nella bocca.

Terapie

Il primo intervento del dentista consiste nel prescrivere un antibiotico. A questo si accompagnano, in genere, gli antidolorifici e gli antinfiammatori per lenire il dolore. 

Il dentista pulirà la zona attorno all’ascesso ed effettuerà un drenaggio dello stesso, al fine di rimuovere il pus intrappolato e curare l’infezione.

Ascesso gengivale

Un ascesso gengivale è una cavità ripiena di pus che compare per un problema ad un dente o al parodonto, cioè l’apparato di sostegno del dente costituito da legamento parodontale, gengiva, cemento e osso alveolare.

Cause

Le cause di un ascesso gengivale sono varie. Spesso, il disturbo dipende dalla carie, soprattutto se nascosta o profonda. Altre condizioni che possono evolvere in tale complicanza sono la malattia parodontale (in gergo “piorrea”). 

Sintomi

L’ascesso gengivale si manifesta con dolore e gonfiore alla gengiva, in prossimità del colletto dentale o, nei casi più gravi, a livello più profondo delle gengive. L’ ascesso gengivale si manifesta anche con lieve dolore e lieve gonfiore, sensibilità a temperature troppo calde o troppo fredde. 

Con il passare dei giorni il gonfiore aumenta, così come il dolore. Un ascesso gengivale può apparire ripieno di liquidi e pus o anche di materiale fibroso misto a residui di cibo, costituendo potenzialmente una sede privilegiata per la proliferazione di batteri.

Terapie

Se la causa dell’ascesso è una parodontite, si consiglia una pulizia dei denti meticolosa al fine di eliminare i batteri che hanno invaso le gengive.

Si procede alla devitalizzazione quando il dente è fortemente danneggiato da una carie. Il dentista, con la devitalizzazione, opera eliminando la polpa dentale, comprese le terminazioni nervose. In questo modo, si eliminano i batteri responsabili dell’infezione.

 

dott.ssa Gallavotti